dino buzzati

Dino Buzzati Traverso nasce a San Pellegrino di Belluno il 16 Ottobre 1906 da famiglia benestante: il padre era giurista e la madre imparentata con una famiglia del patriziato veneziano.
Dopo la morte del padre, quando l’autore aveva 14 anni, Buzzati si iscrive al celeberrimo liceo milanese Parini, dove conoscerà Arturo Brambilla, futuro collega e miglior amico. Sono di questi anni gli interessi per la cultura egizia e per Arthur Rackham.
Il mondo intellettuale italiano vede il suo ingresso nel 1928, anno in cui entra come praticante nel Corriere della Sera, per divenirne poi redattore e inviato. Dello stesso anno è la laurea in Giurisprudenza.
Nel 1933 pubblica il suo primo romanzo intitolato Bàrnabo delle montagne, cui segue nel 1935 Il segreto del Bosco Vecchio. Il più grande successo arriva nel 1940 con Il deserto dei Tartari, romanzo dal quale Valerio Zurlini trarrà l’omonimo film.
Morì di tumore al pancreas (ne morì anche il padre nel 1920) alla clinica “La Madonnina” di Milano il 28 gennaio 1972. Nell’estate del 2010 le sue ceneri furono disperse sulla Croda da Lago nelle amate Dolomiti.