Stefano Benni foto

Non esiste una biografia del lupo Benni perché da trent’anni, tutte le volte che gliela chiedono, il lupo la cambia, dicendo un sacco di balle, o quasi-balle. Poiché nessuno ha mai controllato, Benni si è divertito a costruirsi almeno dodici biografie diverse.
Eccone una che è quasi vera.
Stefano Benni è nato a Bologna il 12 agosto 1947. Giornalista, scrittore e poeta, ha collaborato e collabora con numerose testate, come Manifesto, Cuore e Panorama, Repubblica e MicroMega. Autore televisivo, fu anche “battutista” di Beppe Grillo agli esordi.
Il soprannome Lupo nasce per la sua abitudine di girare di notte ululando insieme ai suoi sette cani. Gioca a pallone ma la sua carriera è interrotta da un infortunio. Studia al classico con risultati non eclatanti, viaggia e sbevazza. L’università proprio non fa per lui. Cambia due o tre facoltà, ma intanto ha cominciato a scrivere.
Fa il militare nei Lupi di Toscana e tra una guardia e un picchetto, scrive Bar Sport. Con i primi soldi viaggia come un pazzo.
Grazie a due grandi amici si convince di poter diventare uno scrittore. Scrive Terra e Comici Spaventati Guerrieri.
Ha scritto più di venti libri. Il suo preferito è Blues in sedici.
Il suo sito ufficiale lo trovate QUI.

Libri recensiti dello stesso autore:

  1. Saltatempo – Stefano Benni
  2. Margherita Dolcevita – Stefano Benni