Skip to content

Categoria: Leggendo

Published in: Leggendo, Speciale libri

Lovecraft 101 – ovvero come iniziare a leggere il Ciclo dei Miti di Cthulhu

Una guida per iniziare a leggere Lovecraft col piede giusto

Data la mia nota (?) passione per l’autore, mi viene spesso chiesto da dove iniziare a leggere Lovecraft. Quindi ho pensato di scrivere una piccola guida che potesse aiutare i lettori a districarsi nella moltitudine di racconti e ad iniziare col piede giusto a scoprire il Solitario di Providence.

Published in: Libri, Speciale libri, Speciali: libri e cinema

Speciale libri: il Necronomicon, lo pseudobiblion più famoso della storia

Il Necronomicon è, senza ombra di dubbio, il più famoso pseudobiblion della storia. Il libro, che compare per la prima volta nel racconto del 1922 The Hound (Il cane), nasce come una sorta di supporto documentario al nucleo di miti che Lovecraft va man mano elaborando nei suoi racconti, un vero e proprio testo base nel quale sono depositati gli innominabili segreti delle spaventose divinità che costituiscono il suo pantheon letterario, nonché gli indicibili riti per richiamarle sulla Terra.

Published in: Speciale libri, Speciali: libri e cinema

Speciale libri: quando lo sci-fi diventa scienza

La letteratura sci-fi ha a suo modo dato molto alla scienza. Ciò che molti scrittori riuscivano solo a immaginare, in modo più o meno fantastico, a volte è riuscito poi, grazie al progresso della scienza e alle nuove tecnologie, a divenire realtà.
Gli esempi di “invenzioni letterarie” o cinematografiche che hanno poi visto la luce molti anni dopo si sprecano, quindi in questo speciale mi limiterò a quelle invenzioni tecnologiche il cui nome è stato ispirato da un’opera letteraria. La ricerca non è stata semplice, ma un valido aiuto è arrivato da Quora e da questo spartano ma fantastico sito web, Technovelgy, che raccoglie più di 2500 “pseudo-invenzioni” tratte da libri di fantascienza.

Published in: Libri, Speciale libri, Speciali: libri e cinema

Speciale libri: 7 libri strani che dovresti leggere (o anche no)

Chi mi conosce sa che sono appassionata di libri strani, e quando dico strani non intendo solo quelli con una trama particolare, ma anche, o soprattutto, quelli con una “confezione” diversa dalla norma. Insomma libri per cui la regola per la quale si legge da sinistra a destra e dall’alto in basso, o che le pagine sono fatte solo di parole, a volte non vale.
Trasformare un’opera letteraria in un oggetto unico e speciale non è solo una pratica moderna: già nel Medioevo si trovano esempi di libri straordinari, progettati per assecondare le esigenze dei lettori di ogni epoca, o per stupirli con forme e caratteristiche insolite e inaspettate, ma per ora limitiamoci ad opere più moderne