Gara d’autore

Regolamento:

  • All’iscrizione si indica l’autore con cui si vuole gareggiare e di cui si diventa “manager”. L’autore deve annoverare nella sua bibliografia almeno 6 romanzi e non deve già essere stato scelto da nessuno (chi prima arriva ha una scelta più ampia).
    Si possono riproporre gli autori della prima manche, sia il proprio sia quello di un altro partecipante.
    Alcune precisazioni riguardo la scelta dell’autore: 

    • no e-book (cioè non libri reperibili esclusivamente in questo formato);
    • sì libri di poesia, a patto che l’autore sia prevalentemente uno scrittore di romanzi;
    • no saggi;
    • no fumetti;
    • no serie, al massimo si può inserire solo il 1° libro della serie.
  • Nella discussione “LIBRI IN GARA” ogni “manager” indicherà i 6 libri del suo autore che vuol far gareggiare. Non devono necessariamente essere libri che i manager hanno letto. Indicate anche, se l’autore ha scritto più di 6 libri, un libro di riserva, da utilizzare solo ed esclusivamente in caso di irreperibilità dei libri rimasti in gara (purtroppo nella prima edizione è successo). E’ opportuno indicare anche il numero di pagine di ogni libro.
  • La sfida consiste in 6 manche mensili. Ogni mese verrà aperta un’apposita discussione, ad ogni partecipante verrà assegnato in modo casuale uno degli autori proposti (ovviamente non quello di cui è manager).
    Dopo lo smistamento, due partecipanti si potranno accordare per “scambiarsi” l’autore assegnato a patto che: 

    • nello scambio non sia coinvolto uno degli autori di cui sono manager!
    • uno dei due autori non sia già stato letto in una manche precedente.

    Ogni partecipante può fare al massimo 2 cambi di autore nel corso della sfida.

  • Il partecipante dovrà quindi scegliere dalla lista indicata dal manager quale libro leggere dell’autore che gli è stato assegnato (che non sia già stato scelto in precedenza) e avrà 1 mese di tempo per farlo. Al termine della lettura assegnerà al libro un punteggio da 1 a 10 (in modo assolutamente sincero e imparziale!!!) che sarà quindi il punteggio per quella manche del manager dell’autore.
    Per spronare alla lettura nei tempi giusti e premiare chi sceglie di leggere i cosiddetti “mattonazzi”, verranno assegnati 0,5 punti ogni 100 pagine lette + 1 punto, nessun punto se il libro non viene terminato.
    Come si farà in questo caso a valutarlo per assegnare il punteggio al “manager”? Si utilizzerà il numero di stelline che il libro ha su Anobii (moltiplicato per 2).
  • Inoltre, chi comunicherà per primo/a, in ogni manche, di aver terminato la lettura del libro, avrà la possibilità di scegliere l’autore per la manche successiva (ovviamente la scelta dovrà rispettare i limiti da regolamento). Il “premio” si potrà utilizzare una sola volta nel corso della sfida, pertanto se il vincitore si dovesse ripetere in più manche, esso verrà assegnato al 2° che comunicherà la fine della lettura, ecc.
  • Il mese successivo si rifaranno in modo casuale le assegnazioni in modo che ogni partecipante, nelle 6 manche, legga 6 libri di 6 autori diversi. Inoltre, i libri scelti nelle varie manche non si potranno ripetere in quelle successive (da qui la regola sulla bibliografia almeno 6 romanzi).
  • Nel caso qualcuno si dovesse ritirare dalla Sfida, automaticamente il proprio autore uscirà dalla sfida e non rientrerà più negli smistamenti successivi.
  • Se qualcuno invece dovesse aggiungersi “in corsa” indicherà il suo Autore e parteciperà dalla manche successiva.

Io ho scelto di essere manager di Chuck Palahniuk. Ecco i suoi 6 libri che ho proposto:

  1. Fight Club (1996) – 223 pag.
  2. Survivor (1999) – 289 pag.
  3. Invisible monsters (1999) – 238 pag.
  4. Soffocare (2001) – 279 pag.
  5. Ninna nanna (2003) – 273 pag.
  6. Rabbia (2007) – 355 pag.

Di riserva:

Gang Bang (2008) – 208 pag.


Ecco invece gli autori che la sorte mi ha affidato, e i libri da me scelti:

  • 1° manche: Charles Dickens, proposto da Val
    1. 1. Da leggersi all’imbrunire (raccolta di racconti), 332 pp.;
    2. Le avventure di Oliver Twist (1839), 526 pp.
    3. Canto di Natale (1843), 125 pp.;
    4. David Copperfield (1850), 891 pp.;
    5. Casa desolata (1853), 824 pp.;
    6. Grandi speranze (1861), 530 pp.
  • 2° manche: Banana Yoshimoto, proposta da Titto
    1. Kitchen (150 p)
    2. Un viaggio chiamato vita (187 p)
    3. Delfini (175 p)
    4. Ricordi di un vicolo cieco (159 p)
    5. L’ abito di piume (132 p)
    6. Honeymoon (106 p)
  • 4° manche: Agatha Christie proposta da Phoebes
    1. L’uomo vestito di marrone (183 pp)
    2. È troppo facile (207 pp)
    3. C’era una volta (249 pp)
    4. Le due verità (212 pp)
    5. Dieci piccoli indiani (210 pp)
    6. Nella mia fine il mio principio (194 pp)
  • 5° manche: Harki Murakami proposto da Gonza Bassa
    1. Nel segno della pecora (298 pp)
    2. La fine del mondo e il paese delle meraviglie (443 pp)
    3. Norwegian Wood (Tokyo Blues) (379 pp)
    4. Dance dance dance (500 pp)
    5. A sud del confine, a ovest del sole (210 pp)
    6. L’uccello che girava le viti del mondo (836 pp)
  • 6° manche: Richard Bach proposto da Arwen67
    1. Un ponte sull’eternità (328 pp)
    2. Illusioni (148 pp)
    3. Le storie dei furetti – Salvataggio in mare (157 pp)
    4. La magia del volo (176 pp)
    5. Via dal nido (258 pp)
    6. Uno (213 pp)

 

Infine, ecco l’andamento complessivo della mia sfida:

PRIMA MANCHE:

  • Piny la Giraffa ha letto Ninna nanna , dandogli un 3
  • Io ho letto Oliver Twist (485 pag.), dandogli un 7, totalizzando 3 punti pagina.
    PUNTI: 6

SECONDA MANCHE

  • Cami ha letto Soffocare, dandogli un 8,5
  • Io ho letto Delfini (175 pag.), dandogli un 6 e 1/2, totalizzando 1,5 punti pagina.
    PUNTI: 10

TERZA MANCHE

  • Miss Maypal ha letto Invisible monsters, dandogli un 7
  • Io ho letto La dama e l’unicorno (286 pag.), dandogli un 7, totalizzando 2 punti pagina.
    PUNTI: 9

QUARTA MANCHE

  • Ilaria ha letti Fight Club, dandogli un 7
  • Io ho letto Dieci piccoli indiani (210 pag.), dandogli un 9, totalizzando 2 punti pagina.
    PUNTI: 9

QUINTA MANCHE

  • Val ha letto Survivor, dandogli un 7
  • Io ho letto Nel segno della pecora (298 pag.) dandogli un 7,5, totalizzando 2 punti pagina.
    PUNTI: 9

SESTA MANCHE

  • Meraviglia1 non ha letto Rabbia, il voto medio di Anobii è 8
  • Io ho letto Uno (213 pag.) dandogli un 6,5, totalizzando 2 punti pagina
    PUNTI: 10

TOTALE PUNTI: 53

 

Vincitori:

  • 1° classificata: Pinky la Giraffa, manager di Giovannino Guareschi, con 64,5 punti
  • 2° classificata: Cryluna, manager di Joanne Harris, con 61 punti
  • 3° classificata: Cami, manager di Italo Calvino, con 60 punti
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *