Harry Potter e la Maledizione dell’Erede – J. K. Rowling

Voto: 6 · Genere: fantasy, partitura teatrale, narrativa per ragazzi
J.K. Rowling l'aveva detto, niente più libri di Harry Potter. Basta, caput, finito. E infatti, otto anni dopo l'uscita dell'ultimo libro della saga, Harry Potter e i doni della morte, zia Rowling decide sì di tornare sull'argomento (del resto, cavallo vincente non si cambia), ma lo fa spiazzando un popolo intero di fan e pubblicando non un romanzo, bensì una partitura teatrale, anzi LA partitura teatrale dell'omonimo spettacolo che ha debuttato al Palace Theatre di Londra il 30 Luglio 2016. Ora qui occorre fare una precisazione: sebbene il nome della Rowling campeggi, per ovvi […]

Io sono paranoico – Dennis Diclaudio

VOTO: 7 · GENERE: Non narrativa
Su una falsa riga che viaggia tra l'umoristico e lo scientifico il libro si presenta come un vero e proprio manuale, un elenco suddiviso per tipo di disturbo (disturbi ansiosi, del sonno, fittizi, ... fino a quelli sessuali) nel quale ogni paranoia è corredata di un test iniziale, di un "monologo interiore", ovvero di quello che ci diremmo se davvero ne soffrissimo, di un'immagine che ricorda molto i vecchi trattati di medicina, di una spiegazione scientifica, nonchè di una cura, se esiste. […]

Esercizi di stile – Raymond Queneau

VOTO: 9 · GENERE: Non-Narrativa
Un capolavoro di questo signor Raymond Queneau, un tizio di Le Havre, un indeciso che non sapeva se appassionarsi “al delirio del matematico o alla ragione del poeta”, e per sicurezza li mischiava; uno che cominciava col voler scrivere una “Enciclopedia delle scienze inesatte” (fisica evolutiva, antropologia spaziale, metabolismo storico, chirurgia morale, spropositologia, irrilevanza comparata, matenautica…) e finiva col dirigere l'Encyclopédie de la Pléiade, uno che voleva quadrare il cerchio e pure la botte, con tutta la moglie ubriaca dentro. […]

Manuale per sopravvivere agli Zombi – Max Brooks

Voto: 6 · Genere: Non narrativa, manuale
Incredibile la capacità di Borooks di convincerci che la possibilità di un attacco zombi è molto più vicina di quanto non possiamo immaginare, con la descrizione, al termine del libro, di attacchi documentati come la ciliegina sulla torta! Sulle orme dei manuali di sopravvivenza molto di moda in America, in realtà questo libro si presenta molto più come un vero manuale di guerriglia urbana, nel quale la parola zombi può essere sostituita in molti casi con qualsiasi altra cosa possa mettere a repentaglio la nostra incolumità in caso di disastro o […]