In my mailbox #10

Eccoci ad una nuova puntata di In my mailbox, la rubrica che ora c’è, e ora no! In realtà è un periodo un pò faticoso, non ho molto tempo per il sito, e in ogni caso ho saltato di netto le settimane in cui non ho ricevuto nè acquistato nulla. Ma veniamo subito a noi e a quello che ho trovato nella mia cassettina della posta!

Devo innanzitutto ringraziare la Bollati Boringheri per avermi inviato (per ben due volte, dato che alla prima le poste l’hanno perso) questo libro, che sarà presto oggetto di un concorso o di un giveaway!

Titolo: L’inverno che Helen O’Mara smise di sognare

Autore: Lisa Moore

Anno: 2011

Isbn: 9788833922423

Casa editrice: Bollati Boringheri

Pagine: 274

Prezzo: 16,50

La notte di san Valentino del 1982, una “tempesta perfetta” provoca l’affondamento di una piattaforma petrolifera al largo di Terranova. A bordo ci sono 84 membri dell’equipaggio, reclutati nelle cittadine della costa, giovani, poveri e inconsapevoli o incuranti del rischio. La storia narrata da Lisa Moore è quella di chi rimane. Helen O’Mara è una delle vedove, ha tre figli piccolissimi e ne aspetta un quarto. Helen è costretta a continuare a vivere, per essere insieme madre e padre, ma una parte di lei, quella innamorata di Cal, il marito morto, resterà congelata nella lunga notte d’inverno che ha cambiato la sua vita. Il lutto assume via via le forme del dolore, della ribellione, del rimpianto, del ricordo, del sogno, ma sembra non finire mai. Ogni pausa dall’impegno di cura, ogni sguardo che Helen alza verso la finestra dal lavoro di cucito che ha scelto per tirare avanti, le riporta alla mente un episodio della vita con Cal; ogni notte è affollata di sogni che si confondono con gli ingannevoli richiami del dormiveglia. Solo più di vent’anni dopo, quando John, l’unico figlio maschio, che non a caso ha scelto di lavorare come esperto di sistemi di sicurezza per le piattaforme petrolifere, telefona per annunciarle che diventerà padre, Helen si sveglia dal lungo, ostinato, torpore del desiderio. Il disgelo assumerà la forma concreta di Barry, un attraente quanto riservato artigiano che la saggia e attenta sorella Louise le ha mandato per sistemare la casa.

 

Devo poi ringraziare la dolcissima Phoebes che mi ha spedito questo libro perchè ero molto curiosa di leggerlo dopo aver letto pareri discordanti. Sappi che probabilmente farà parte dello speciale di Halloween. Approposito di Halloween (sisisi, ancora Halloween), tra 20 giorni esatti partirà il primo “fotoconocorso librografico” dedicato proprio a questo tema, e ci saranno un sacco di libri in palio!

Titolo originale: Shadowed Summer

Anno: 2011

Genere: fantasy / young adult

Casa editrice: Giunti (Y)

Isbn: 9788809759077

Pagine: 254

Prezzo: 14,50

Benvenuti a Ondine, soporifero paesino della Louisiana in cui non succede mai niente. L’unico fatto degno di cronaca risale a molti anni fa, quando un ragazzo scomparve misteriosamente. C’è chi dice che sia affogato nel lago, chi sostiene che sia scappato lontano. Questo posto dimenticato, popolato da ragazzini indolenti, vecchi benpensanti e manovali, non offre molti diversivi per Iris e Collette. Le due amiche inseparabili, si preparano a passare l’afosa estate dei loro quattordici anni fra noia e sogni di fuga dalla monotonia. Ma quella caldissima estate, inaspettatamente, si rivela per loro piena di segreti, misteri e scoperte, tra l’emozione di esperienze normali, come il primo amore, e paranormali, poiché a Ondine il posto più vivo sembra essere il cimitero.

 

Avvistamenti (Not yet in Italy)

Keep our secrets – Jordan Crane

Two young children tour their noisy house with fresh eyes, discovering along the way that all is not as it seems. Featuring heat-sensitive, color-changing ink on every page, this book contains dozens of delightful surprises. Among them: a giant dog slumbering in a piano, a wishing puddle full of dimes, a raccoon that is actually a robot, and a camera that is secretly made of cheese.

Perchè ti mostro un libro per bambini? Semplice, perchè questa è la rivoluzione del libro interattivo. Tutte le parti nere del libro, compresa quella in copertina, sono stampate con un inchiostro che è sensibile al tocco: passandoci sopra le dita scompare rivelando le immagini che sono al di sotto. Per vedere come funziona, puoi guardare il video QUI. Ma non è favoloso?

E tu, cosa hai trovato nella tua cassetta della posta?

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *