In my mailbox #12

Eccoci a una nuova settimana con “In my mailbox”. Questa settimana ho fatto una follia: dato che ho terminato un grosso lavoro durato più di tre mesi, ho deciso di coccolarmi un pò facendomi un regalo che da secoli desideravo.

Ed eccolo qui, un mattone in copertina rigida, l’ultimate edition di Watchmen, che racchiude tutta la serie più moltissime pagine di “contenuti speciali”. Costa un occhio, ma è una di quelle cose che vale a pena avere.

 

Titolo originale: Watchmen

Anno: 1986 – 1987 (prima edizione italiana: 1988 – 1990)

Testi: Alan Moore

Disegni: Dave Gibbons

Colori: John Higgins

Casa Editrice: Planeta DeAgostini

Pagine: 464 a colori

Prezzo: 35,00    O_0

Planeta DeAgostini presenta l’edizione definitiva e assoluta (formato gigante, copertina cartonata e contenuti speciali degni di un dvd) del capolavoro di Alan Moore e Dave Gibbons. 468 pagine di grande intensità. Nuova ristampa e nuova copertina in occasione dell’uscita nei cinema del lungometraggio tratto dall’opera!

Il fumetto è ambientato nel 1985, la realtà sembra essere una realtà parallela alla nostra con molti punti di contatto ed alcuni eventi differenti (la guerra del Vietnam vinta dagli USA grazie all’intervento di un supereroe, il Dr. Manhattan, il presidente Nixon al suo quinto mandato scampato allo scandalo Watergate grazie alla improvvisa morte di due giornalisti). Gli eroi mascherati sono stati dichiarati fuorilegge con l’entrata in vigore del Keene Act nel 1977 e solo uno di essi continua ad agire senza piegarsi e con metodi sanguinari: Rorschach…

 

 

Appena usciti

Rimanendo in tema di fumetti, graphic novel eccetera, ti segnalo un pò di novità:

 

Vita da Paz – Franco Giubilei

Venerdì 14 ottobre presso l’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte in Piazza San Marco a Roma, è stato presentato al pubblico il libro edito da Black Velvet sulla vita e l’opera di Andrea Pazienza. Alla presenza dell’autore, Franco Giubilei, è stata discussa quindi questa biografia, dal titolo Vita da Paz, che ripercorre la vita del grande disegnatore attraverso il racconto degli amici: Sergio Staino, Milo Manara, Michele Serra, Vincino, Vincenzo Sparagna, Marcello Jori, David Riondino, Jacopo Fo, Filippo Scòzzari e tanti altri. Ricostruendo i luoghi e le situazioni in cui visse e operò il grande fumettista, Giubilei ci racconta l’Italia tra gli anni Settanta e Ottanta da un’angolazione inedita.

 

Asterios Polyp – David Mazzucchelli

Uscito da poco in libreria Asterios Polyp del grande artista David Mazzuchelli. L’opera era attesissima, poiché la sua versione orginale ha convinto un po’ tutti. Non un fumetto qualsiasi, ma un prodotto apprezzato per la sua struttura narrativa imprevedibile, per un disegno rigoroso e dettagliato al massimo e per i contenuti assolutamente non banali e ricchi di riflessioni, spunti personali ed idee. Insomma, un piccolo gioiello ideato da un autore che ha scritto a modo suo la storia del fumetto mondiale.

 

Zahra’s paradise – Amir & Kahlil

I social network come Facebook e Twitter hanno svolto un ruolo decisivo nelle rivolte esplose in Medio Oriente e Nordafrica, quelle della cosiddetta Primavera araba, e un po’ ovunque nel mondo i blogger indipendenti sono diventati un punto di riferimento nella lotta politica. Sul modello di queste nuove forme comunicative è nato il progetto di Zahra’s Paradise, presentato da First Second Books come il primo graphic novel in tempo reale. Pubblicato online in diverse lingue a partire dal 19 febbraio, Zahra’s Paradise è un fumetto sull’attuale situazione politica italiana, narrata attraverso vicende immaginarie calate però in un contesto reale. Un progetto innovativo, che si muove tra i territori del romanzo e quelli del graphic journalism. Scritto da Amir, attivista per i diritti umani, e illustrato da Khalil, un artista poliedrico, Zahra’s Paradise è (tra le altre cose) il nome di un blog di un cittadino iraniano che racconta della disperata ricerca intrapresa insieme a sua madre, Zahra Alavi, per ritrovare il terzo membro della famiglia, il diciannovenne Mehdi, un manifestante scomparso a Tehran dopo i disordini del giugno 2009. La particolarità della storia è quella di essere scritta e illustrata giorno per giorno integrando i fatti di cronaca e le vicende che segnano l’evolversi della situazione politica in Iran, proprio come se si trattasse del diario di un blogger.

 

Signor Nessuno – Jeff Lemire

Large Mouth è un tranquillo paese di provincia americano, dove non accade mai nulla che sia degno di nota. Un giorno però vi giunge un uomo dall’aspetto inquietante. Ha il volto completamente avvolto di bende e indossa un paio di occhiali da sole. Griffen, questo il suo nome, si rifugia in un alberghetto del luogo, in fuga da un passato misterioso. Vickie, una ragazza curiosa, è l’unica che gli si avvicina e scopre qualcosa di lui (è lei, ormai adulta, a raccontare la storia, rievocando il passato). Gli abitanti di Large Mouth cominciano a nutrire sospetti sul conto di Griffen e ben presto la provincia rivela il suo volto ipocrita e feroce.

E’ questa, a grandi linee, la storia di Signor Nessuno, graphic novel di Jeff Lemire, autore canadese che con Essex County Trilogy rivelò un notevole spessore intellettuale, tanto da essere il primo fumettista a rientrare tra i cinque finalisti di un noto premio letterario riservato ai romanzi, Canada Reads. Signor Nessuno è la prima opera dell’autore ad essere tradotta in italiano, grazie alla lungimiranza di Planeta De Agostini, ed è anche quella che lo ha imposto maggiormente all’attenzione di critica e pubblico. La paura del diverso, i numerosi personaggi grotteschi e la violenza repressa della profonda provincia americana hanno consentito a molti di scorgere nell’opera di Lemire caratteristiche tipiche dell’immaginario lynchiano. Per Jeff Smith, autore di Bone, “l’impostazione grafica apparentemente semplice di Jeff Lemire nasconde una complessa stratificazione di vita, amore e rimpianti”. Ma la definizione migliore dell’impasto originale di figure e temi proposto da Lemire la dà Alex Robinson: “Mettendo insieme i campagnoli paranoici, l’infaticabile ragazza della high school e lo scienziato pazzo, ‘Signor Nessuno’ dà un nuova interpretazione di temi classici. A nessuno non piacerà il Signor Nessuno!”

Tags:

Comments

  1. Rispondi

  2. Rispondi

    • By Brina

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *