Qui ho raccolto i libri che hanno una collocazione temporale definita, o che raccontano fatti storici realmente avvenuti.

XV secolo

1490 – 1492 – La dama e l’unicorno – Tracy Chevalier

XVII secolo

1600 – 1610 – La chimera – Sebastiano Vassalli
1667 – La ragazza con l’orecchino di perla – Tracy Chevalier

XVIII secolo

1746 – 1762 – Lillias Fraser – Hélia Correia

XIX secolo

1859 – La rilegatrice dei libri proibiti – Belinda Starling
1885 – Il piacere – Gabriele d’Annunzio
1870 – La contessa di Porta Pia – Maurizio Onnis, Luca Crippa

XX secolo

1934 – Vango – Timothée de Fombelle
1938 – Sostiene Pereira – Antonio Tabucchi
1945 – Mattatoio n°5 – Kurt Vonnengut
1954 – 54– Wu Ming
1956 – La festa di Orfeo – Javier Màrquez Sànchez

Ucronie e distopie

3-4 gennaio 1992 – Ma gli androidi sognano pecore elettriche? – Philip K. Dick [Il libro è ambientato dopo l’Ultima Guerra Mondiale, in una Terra dove la vita animale e vegetale è quasi completamente distrutta]