The Resurrectionist: The Lost Work of Dr. Spencer Black – Eric B. Hudspeth

★★★½☆

  • Genere: Fantasy, Horror
  • Anno: 2013
  • Lingua originale: Inglese (non ancora tradotto in italiano)
  • Isbn: 978-1594746161
  • Casa editrice: Quirk Books
  • Pagine: 191, con compendio di immagini a colori
  • Prezzo: $24,95
amazon-icon goodreads-icon anobii-icon
Philadelphia, the late 1870s. A city of gas lamps, cobblestone streets, and horse-drawn carriages—and home to the controversial surgeon Dr. Spencer Black. The son of a grave robber, young Dr. Black studies at Philadelphia’s esteemed Academy of Medicine, where he develops an unconventional hypothesis: What if the world’s most celebrated mythological beasts—mermaids, minotaurs, and satyrs—were in fact the evolutionary ancestors of humankind?
The Resurrectionist offers two extraordinary books in one. The first is a fictional biography of Dr. Spencer Black, from a childhood spent exhuming corpses through his medical training, his travels with carnivals, and the mysterious disappearance at the end of his life. The second book is Black’s magnum opus: The Codex Extinct Animalia, a Gray’s Anatomy for mythological beasts—dragons, centaurs, Pegasus, Cerberus—all rendered in meticulously detailed anatomical illustrations. You need only look at these images to realize they are the work of a madman. The Resurrectionist tells his story.

“The sustainable body of scientific evidence is derived from the contractions mad by the objective observer, not parroting the learned scholar.”
–Dr. Spencer Black

Siamo nella seconda metà del 1800 e il protagonista del libro è, come si evince dal titolo, il Dr. Spencer Black, figlio di un dottore, che ha a sua volta seguito la carriera del padre. Affascinato dal corpo umano e pregno di sete di conoscenza, il Dr. Black si specializza in malformazioni e deformità, divenendo ben presto luminare, ricercatore e innovatore nella materia. La sua ricerca lo spinge però a porsi dei grossi interrogativi, che diverranno ben presto una vera e propria ossessione.

Affascinante fusione di fiction e arte, pubblicato nel 2013 dalla Quirk Books che, come dice in nome, pubblica libri “strani”, The Resurrectionist è, in effetti, una strana storia. La trama, anche se forse non straordinaria, regge, ed è una grottesca, disturbante, e a tratti assurda cronaca della vita del dottore dall’infanzia fino alla discesa nella follia di una di quelle menti che non sono mai dome, che sentono il bisogno di spingersi sempre più in là, di esplorare l’inesplorato ma anche, forse, l’inesplorabile, in cui i fan dell’horror o del macabro riconosceranno subito nel protagonista l’archetipo del genio, spinto alla psicopatia dalla stessa illuminazione che lo ha elevato all’inizio.

Forse non adattissima a stomaci deboli e persone facilmente impressionabili, la storia, che consta in si e no 65 pagine, non è però tutto: ciò che mi ha davvero portato all’acquisto di questo libro sono state le illustrazioni. Buona parte del volume è infatti occupata da compendio illustrato, “The Codex Extinct Animalia”, il lavoro perduto del Dr. Spencer Black per l’appunto, che non è altro che una collezione di splendide tavole anatomiche dettagliate e rifinite in maniera maniacale, di svariate (dodici per l’esattezza) creature mitologiche. Oltre a essere geniali, le tavole, complete di ogni dettaglio dalle ossa, all’apparato muscolare, a pelle e organi, sono davvero di una bellezza straordinaria.

Forse la storia pecca un po’ di inesperienza, dato che l’autore del libro non nasce scrittore, bensì artista (egli stesso dice che l’ispirazione del libro è nata proprio in Italia, mentre si trovava a Pietrasanta per scolpire dei marmi, studiando delle tavole anatomiche di animali fantastici), ma crea un tutt’uno con le illustrazioni, dando vita un insieme davvero godibile, che risulta una degna eccezione alla regola secondo cui un libro non si giudica dalla copertina.

Il libro è in inglese, e al momento non vi è nessuna informazione su una possibile traduzione in italiano. La storia è comunque piuttosto breve e direi assolutamente comprensibile per chi abbia un livello medio della lingua.

Booktrailer

Frasi dal libro

“I hear them marvel at my work–my indignant science. I hear them call out in fear of what they see. And there are some gentlemen who doubt what I will tell them. They call me a liar and a charlatan or a quack. But in time the methods of science that I now employ to convince people will surely set them free–alas, this I cannot explain to the angry fools. (Spencer Black)”

Il segnalibro

Eric B. Hudspeth

Dal sito dell’autore: “Sono stato cresciuto in Colorado ma ho vissuto in diversi stati degli Stati Uniti mentre crescevo. Ho lavorato come scultore del ghiaccio per circa dieci anni, sempre scrivendo e dipingendo. Il mio amore per l’arte mi ha portato in svariate nazioni e, infine, a Pietrasanta in Italia, dove ho lavorato come scultore del marmo. Mentre ero in Italia, lavorando su disegni anatomici di animali fantastici, ho creato l’inizio di quello che è diventato The Resurrectionist. Continuo a lavorare come artista.”

QUI il suo sito.

Libri recensiti dello stesso autore:

  1. The Resurrectionist: The Lost Work of Dr. Spencer Black – Eric B. Hudspeth

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *