Skip to content

Tag: zombie

Published in: Recensioni, Autori Italiani, Libri

Nimbus – Alessio Gallerani

Un buon libro con un terribile finale

Nimbus è un libro decisamente strano, una sorta di urban-fantasy (così lo definisce la casa editrice) che sconfina nell’horror e che ha i suoi perchè. I protagonisti sono adolescenti credibili che per una volta hanno cervello (anche se, paradossalmente, non dovrebbero), nel pieno di quel periodo della vita in cui hanno a che fare con i bulli e con una famiglia che sentono ostile, alla prese con i primi amori, come quello di Simon per Selene, e con problemi che gli sembrano troppo grandi.

Published in: Leggendo, Speciali: libri e cinema, Speciale libri

Speciale libri: Zombie 2 – Il mashup letterario

Il romanzo di Seth Grahame-Smith poteva sembrare l’ennesima trovata di un mercato che non sa più a quale mostro votarsi, ma di fatto Orgoglio pregiudizio e zombie (85% testo originale del classico di Jane Austen e il resto aggiunto dallo scrittore ingaggiato dalla Quirk Books) ha lanciato una moda destinata a non esaurirsi tanto presto e rappresenta il primo rilevante mashup in campo narrativo.

Il termine mashup, arrivato direttamente dalla musica tekno per indicare il mixaggio di due brani famosi allo scopo di crearne uno nuovo, è divenuto comune nel settore informatico e ha rapidamente invaso anche altri ambiti, come quello video (il celebre programma televisivo Blob). Mashup indica un ibrido con ingredienti misti che accosta elementi platealmente distanti per ottenere un prodotto diverso ma omogeneo, dotato di senso proprio, spesso con intento satirico: una nuova “arte” ricombinante e di derivazione.

Published in: Autori Italiani, Libri, Free ebook

Girlfriend from Hell – Germano M. [progetto Survival Blog]

VOTO: 7 · GENERE: Post-apocalittico

Questa è la storia di Hell e della pandemia gialla. Tutto qui? No, c’è anche Zooey, attrice alquanto antipatica sulle prime ma che poi diventerà la compagna di fuga di Hell nel tentativo di sopravvivere ai Gialli. Con loro passiamo tre anni, che fuggono veloci tra infetti antropofagi color ocra, safety zones, armi (tante) e fughe. La scrittura è asciutta e veloce, di taglio molto blogghistico, ma non per questo scarna didascalica. Le frasi sono concise ma allo stesso tempo descrivono in maniera elegante l’apocalisse in cui ci ritroviamo. Ci mostrano un mondo di esseri umani che decadono e si inselvatichiscono. Una sorta di ermetismo post-apocalittico. La parola d’ordine è la mia vita o la tua. C’è azione credibile, distopia credibile, romanticismo mai sopra le righe, rimandi cinematografici, ottima musica, un protagonista-narratore con le palle e sfaccettato, una co-protagonista viva non solo perché ispirata a un’attrice ma anche perché resa e studiata a dovere.

Published in: Libri, Autori stranieri

Breathers – L’anonima zombie – Scott G. Browne

VOTO: 9 · GENERE: Horror comico

Se siete pronti a cambiare completamente la vostra visione sugli zombie, allora è il momento giusto per questo libro. Si perchè anche qui, esattamente come nei migliori film, gli zombie sono creaturine in decomposizione, che camminano barcollando e che spesso perdono pezzi per la strada. Ma hanno un cuore, anche se non batte. Questa è la storia di Andy, vittima di una “resurrezione spontanea”, e di coloro che con lui vivono una non-vita, combattendo contro la loro emarginazione dalla società dei Breathers, coloro che respirano, che li considerano un’onta, dei mostri, gli tirano ogni sorta di cibaria e gli urlano improperi. Gli zombie non hanno diritti, convivono ogni giorno con i ricordi del loro passato e con le difficoltà delle numerose regole che devono rispettare per non finire come cavie in una scuola di chirurgia plastica. Insomma sono indesiderati rifiuti della società. E per questo esiste un gruppo, l’anonima zombie, dove Andy e i suoi amici si riuniscono per imparare a convivere con il loro deprimente stato.

Published in: Speciali: libri e cinema, Speciale libri, Speciale Cinema

Speciale libri e film: apocalisse Zombie

La figura dello Zombie non nasce dal cinema bensì da un’antica superstizione haitiana in cui si credeva che alcuni stregoni fossero in grado di privare le persone di una parte della loro anima, facendoli così cadere in un sonno incosciente e trasformandoli in schiavi incapaci di reagire, dei morti viventi. Questo mito è stato ampiamente sfruttato sia nel cinema che nella letteratura trasformandosi in metafore sempre nuove e più complesse per esprimere disagio sociale e grida di denuncia.

Published in: Libri, Autori stranieri

Manuale per sopravvivere agli Zombi – Max Brooks

Voto: 6 · Genere: Non narrativa, manuale

Incredibile la capacità di Borooks di convincerci che la possibilità di un attacco zombi è molto più vicina di quanto non possiamo immaginare, con la descrizione, al termine del libro, di attacchi documentati come la ciliegina sulla torta!

Sulle orme dei manuali di sopravvivenza molto di moda in America, in realtà questo libro si presenta molto più come un vero manuale di guerriglia urbana, nel quale la parola zombi può essere sostituita in molti casi con qualsiasi altra cosa possa mettere a repentaglio la nostra incolumità in caso di disastro o rivoluzione.

Ma pur sempre di un manuale si tratta, nel quale Brooks pesca a piene mani dall’immaginario collettivo sulla figura degli Zombi per propinarci una serie di spunti, o nozioni sulle varie armi, i metodi di fuga, l’asserragliamento in fortezze e, nel peggiore dei casi, la ricerca di un luogo dimenticato da dio dove condurre la nostra esistenza in un mondo completamente dominato da queste figure putride e barcollanti.