alan bennett

Alan Bennett è nato a Leeds (Yorkshire occidentale) e precisamente nel quartiere operaio Armley. Figlio di un macellaio, dopo gli studi secondari ha vinto una borsa di studio ad Oxford presso l’Exeter College, dove si è laureato in storia e dove è rimasto per diversi anni come ricercatore e docente di storia medievale, finché non ha abbandonato il mondo accademico per dedicarsi al teatro.
Nel 1960, ha esordito come attore e coautore dello spettacolo Beyond the Fringe. Nel 1968, a Londra, è andata in scena la sua prima commedia: Forty Years On. È del 1996 la sua commedia La pazzia di Re Giorgio, che lui stesso ha sceneggiato l’omonima trasposizione cinematografica del 1994. Nel 2004 è avvenuta la prima rappresentazione della commedia The History Boys (Gli studenti di storia), che ha vinto 6 Tony Award e da cui, nel 2006, è stato tratto l’omonimo film. Proprio in quegli anni l’autore sopravviveva ad una pesante cura antitumorale e dichiarava la sua omosessualità.
Tra le i suoi lavori più celebri spiccano anche la serie di monologhi Talking Heads (Signore e signori) (1988 – 1998), nei quali rientrano Una patatina nello zucchero, La grande occasione e Un letto fra le lenticchie, resi poi celebri nel panorama teatrale italiano grazie alle interpretazioni dell’attrice Anna Marchesini.

Libri recensiti dello stesso autore:

  1. La sovrana lettrice – Alan Bennett
  2. La cerimonia del massaggio – Alan Bennett