Fahrenheit 451 – Ray Bradbury

★★★★☆

Anno: 1951

Isbn: 9788804320258

Pagine: 196

Montag fa il pompiere in un mondo dove gli incendi non si spengono, si appiccano. Armati di lunghi lanciafiamme, i militi irrompono nelle case dei sovversivi che conservano libri o altra carta stampata e li bruciano: così vuole la legge. Ma Montag non è felice della sua esistenza alienata, tra giganteschi schermi televisivi e slogan, con una moglie indifferente e un lavoro che svolge per pura e semplice routine. Finché un giorno, dall’incontro con una donna, nasce un sentimento impensabile: dal rogo si alza una Fenice e per Montag, il pompiere, inizia la scoperta di un mondo nuovo.

***VECCHIO POST, RECENSIONE DA RIVEDERE***

TRASPOSIZIONI CINEMATOGRAFICHE & ALTRO

Nel 1966 il libro è stato trasposto in un omonimo film, diretto da François Truffaut e con Oskar Werner nella parte di Guy Montag. Per il 2012 è prevista una nuova pellicola, diretta da Frank Darabont.

Esiste anche una parodia disneyana del romanzo intitolata Papercelsius 154, scritta da Giorgio Figus e disegnata da Claudio Panarese, pubblicata su Topolino n. 2156. In questa storia è la musica ad essere proibita.

Parecchi elementi della storia si ritrovano nel film Equilibrium; tra questi, il rogo dei libri, l’appartenenza del protagonista a una speciale milizia governativa e il suo ravvedimento. Nel film, comunque, sono le emozioni ad essere proibite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *