Monty Python and the Holy Grail

★★★½☆

  • Genere: commedia
  • Anno: 1975
  • Regia: Terry Gilliam, Terry Jones
  • Visto: in DVD
Re Artù viaggia per l’Inghilterra cercando di reclutare i cavalieri per la sua tavola rotonda di Camelot. Senza neanche un cavallo (ma con uno scudiero che simula il rumore degli zoccoli con noci di cocco) trova Lancillotto, Galahad e tutti gli altri: a quel punto Dio in persona lo incarica di ritrovare il Sacro Graal.

 

Prima di dire qualcosa su questo film devo fare due premesse.
Premessa n° 1: il film è stato scritto, interpretato e diretto dal gruppo comico inglese dei Monty Python durante una pausa tra la terza e la quarta serie del loro popolare show sulla BBC “Monty Python’s Flying Circus”. E’ un film a bassissimo costo basato su un soggetto definito e pieno di invenzioni comiche per sopperire alla mancanza di fondi come, ad esempio, noci di cocco per imitare gli scalpiti degli zoccoli dei cavalli o un il mostro della grotta che, invece di essere reale, è  disegnato da Gilliam, uno dei registi.

Premessa n°2: non guardatelo in italiano. Il doppiaggio è stato diretto ed eseguito dal Bagaglino ed è orrendo. Guardandolo in italiano non riuscivo a capire come questo potesse rientrare nella classifica dei 100 film da vedere assolutamente. Switchando poi all’inglese, ho capito. Non solo le battute sono cambiate, per ovvie necessità di traduzione dall’inglese, ma il senso della storia è in parte stravolto dalla traduzione. Inoltre molti personaggi sono caratterizzati dall’uso del dialetto, che risulta decisamente eccessivo e sconsiderato.

Detto questo devo dire che il film è abbastanza sgangherato. Si sente forte l’impatto del budget bassissimo, che però gli dona una nota strampalata che lo rende ancor più divertente. La storia, i personaggi e le gag sono tutte da ridere! Se si cercano ricchezza di gag, ritmo, gusto per il grottesco e anarchia, questo è il film giusto! Forse non lo metterei nei miei 100 migliori film della storia, ma mi sento comunque di consigliarlo in lingua originale (magari coi sottotitoli), decisamente meno tradotto in italiano!

Buon coniglio mannaro!

Il segnaframe


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *