Skip to content

Pseudobiblia

 

Uno pseudobiblium (plurale: pseudobiblia) è un libro mai scritto, ma citato come vero (con il titolo o addirittura con qualche estratto) in opere di narrativa realmente esistenti. Il termine fu coniato per la prima volta da Lyon Sprague de Camp nel 1947. Si tratta dunque di libri immaginario, creati come artificio narrativo. Se vuoi sapere un pò di storia degli pseudobiblia, basta cliccare QUI.

Questo è un progetto tanto disperato quanto meraviglioso. Nasce da un amore per il libro nel libro, e da quel fantastico escamotage letterario che è inventarsi un libro che non esiste. Cercherò qui di raccogliere i vari pseudobiblia che trovo in giro per i libri che leggo, corredandoli quando possibile da informazioni di varia natura (se ce ne sono, i libri sono evidenziati in verde, basta cliccarci sopra).

Se vuoi contribuire (ti prego contribuisci!!) basta che lasci un commento qui sotto narrandomi dei fantastici libri inesistenti che hai trovato, e io li inserirò, ovviamente citando te e il tuo blog. Aiutami a costruire la Biblioteca Immaginaria condividendo il progetto! Puoi prendere il banner qui sopra o quelli più piccoli che trovi in fondo alla pagina e linkarli qui!

“…perché un libro esista, basta che sia possibile”.
– “La Biblioteca di Babele”, J.L. Borges

Libri

Ritorna alla lista

La veria storia dell'uomo fango

Titolo:
La veria storia dell'uomo fango
Autore:
Raymond Blythe
Libro originale:
Una lontana follia
Autore originale:
Kate Morton
Segnalatore:
<a href="http://libriepopcorn.blogspot.com/" target="_blank">Ladycooman</a>

Libri che fanno riferimento a sè stessi

Nome
Cuore d'inchiostro
Guida galattica per gli autostoppisti
Il re in giallo (The king in yellow)
L'ombra del vento
La storia infinita
Libro dei teschi (The Book of Skulls)
Libro del drago (o Endomyon Spring)
Se una notte d'inverno un viaggiatore
Che fine ha fatto Mr Y.

Libri inesistenti di autori reali

  • Pene d’amore conquistate di William Shakespeare in Il manoscritto perduto di Edmund Crispin (pseudonimo di Robert Bruce Montgomery)

Manoscritti e diari

  • Diario di Mary in Il viaggio della strega bambina di Celia Rees
  • Manoscritto di John H. Watson in Sherlock Holmes contro Dracula di Loren D. Estelman

Luoghi e biblioteche immaginarie

Impossibile caricare il template mio.php

 

Banner

263×90

200×68

152×52

 


32 comments on “Pseudobiblia”

  1. Brina fantastico progetto,ti dispiace se lo metto tra le mie iniziative ovviamente citando il blog, per il progetto mi sembra ci fosse qualcosa nel gioco dell’angelo di zafon (però non ricordo bene) e son so se va bene ma nella “biblioteca dei morti” di Glenn Cooper c’è scritto che nascosta nell’Area 51 si trova un’immensa biblioteca composta da volumi redatti in epoca medievale e trovati nascosti alla fine della seconda guerra mondiale in una cripta sull’Isola di Wight. In ciascuno di questi misteriosi tomi sono elencate le date di nascita e di morte di tutti gli esseri umani, anche di quelli che devono ancora nascere e morire.
    Continuo a cercare 🙂

    1. Certo che la puoi inserire! Ho visto che hai già preso il bannerino! La biblioteca dei morti la inserisco subito tra le biblioteche immaginarie, grazie per la segnalazione!

  2. l’Haggadah di Sarajevo, un manoscritto sopravvissuto all’Inquisizione e a tutte le persecuzioni sofferte da sempre dagli ebrei –> I custodi del libro di Brooks Geraldine

    1. Pare che questo libro esista davvero, e che ne “I custodi del libro” l’autrice semplicemente immagini la sua storia. Quindi mi spiace ma non posso inserirlo nel progetto. Grazie comunque per la segnalazione!

  3. La bambina che salvava i libri ne è piena ho visto che molti sono già stati segnalati ma manca:
    L’uomo che fischietta
    Gli uomini di fango
    Poi c’è una grande stanza piena di libri dove lei va a leggere che viene sempre citata come: La libreria del sindaco

  4. Che bella questa idea!!! Peccato non averla vista prima! Voglio partecipare anche io! D’ora in poi mi segno tutti i titoli immaginari che trovo! Inizio con La Crisalide d’aria, libro inventato presente in 1Q84 di Haruki Murakami.
    Prendo uno dei bannerini!!!

  5. Ciao, ti avevo scritto un po di titoli su fb ma mi sa che non li ha visti quindi te li riscrivo qui:
    “L’invenzione dei sogni,storia del cinema delle origini”
    “Manuale pratico di trucchi con le carte e giochi di prestigio.”
    Tutti e due presenti nel libro: La straordinaria invenzione di Hugo Cabret
    L’ombra del vento di Julián Carax
    Il gioco dell’angelo di David Martín
    entrambi citati in “Il prigioniero del cielo” di Zafòn

    questo invece è nuovo
    Fiore Nero
    citato in Frammenti di buio di Mosby

    1. A me questa iniziativa piace tanto quindi segnalo nuovi libri:
      – Incantate il vostro formaggio di Greta Catchlove
      – Incantesimi da forno
      – Banchetti in un minuto: questa si che è magia
      – Le avventure di Martin Miggs, il Babbano matto (è una serie di fumetti, non so se va bene comunque)
      – A merenda con la morte di Gilderoy Allock
      – A spasso con gli spiriti di Gilderoy Allock
      – In vacanza con le streghe di Gilderoy Allock
      – Trekking con i troll di Gilderoy Allock
      – In viaggio con i vampiri di Gilderoy Allock
      – A passeggio con i lupi mannari di Gilderoy Allock
      – Un anno con lo yeti di Gilderoy Allock
      – Magicamente io di Gilderoy Allock
      – Guida alla disinfestazione domestica di Gilderoy Allock
      in: Harry Potter e la camera dei segreti
      – Vita e le Menzgne di Albus Silente di Rita Skeeter
      – I Segreti delle Arti più Oscure
      – Storia della Magia di Bathilda Bath
      in: Harry Potter e i doni della morte
      – Miranda Gadula: il libro standard per gli incantesimi
      in Harry Potter e la pietra filosofale
      e visto che siamo in tema Harry Potter tra luoghi e biblioteche immaginarie va segnalata la biblioteca di Hogwarts

        1. Grazie mille!! Ho appena traslocato e non ho ancora la connessione ma inserirò i libri che mi hai segnalato al più presto! Grazie mille per il tuo contributo!

          1. Tranquilla!!
            Ne ho altre tratte dal libro La sedicesima Luna
            per i libri:
            Libro delle Lune
            per le biblioteche:
            Bibliotecaria della Domus Lunae Libri
            Bibliotecaria pubblica di Gatlin

  6. Forse te lo hanno già segnalato:
    “Mad Trist” di sir Launcelot Canning, citato nel racconto ‘La caduta della Casa Usher’ di Edgar Allan Poe.

    Nel racconto il protagonista legge alcune parti del Mad Trist, e solo dopo averlo cercato in internet ho scoperto con amarezza che era uno pseudobiblium.

  7. Mi piace quest’idea… bellissima! Ti suggerisco un libro da inserire nella sezione Manoscritti e diari: si tratta del LIBRO DEI PESCI in Richard Flanagan, “La vita sommersa di Gould”. E’ un romanzo bellissimo ed è scritto in due colori come “La storia infinita”, per distinguere il diario di Gould (il protagonista) dalla storia al di fuori di esso.
    P.S.: Se non ti dispiace inserisco il banner nel mio blog.

    1. Grazie per la segnalazione e mi fa assolutamente piacere che tu abbia inserito il banner nel blog! Dici che andrebbe inserito nei manoscritti? Perchè avendo un titolo forse può andare nei libri. La sezione manoscritti l’avevo inserita per quei manoscritti immaginari da cui spesso gli autori dicono di aver tratto il libro che non hanno titolo (vedi quello del Manzoni ad esempio…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *