Uno pseudobiblium (plurale: pseudobiblia) è un libro mai scritto, ma citato come vero (con il titolo o addirittura con qualche estratto) in opere di narrativa realmente esistenti. Il termine fu coniato per la prima volta da Lyon Sprague de Camp nel 1947. Si tratta dunque di libri immaginario, creati come artificio narrativo. Se vuoi sapere un pò di storia degli pseudobiblia, basta cliccare QUI.

Questo è un progetto tanto disperato quanto meraviglioso. Nasce da un amore per il libro nel libro, e da quel fantastico escamotage letterario che è inventarsi un libro che non esiste. Cercherò qui di raccogliere i vari pseudobiblia che trovo in giro per i libri che leggo, corredandoli quando possibile da informazioni di varia natura (se ce ne sono, i libri sono evidenziati in verde, basta cliccarci sopra).

Se vuoi contribuire (ti prego contribuisci!!) basta che lasci un commento qui sotto narrandomi dei fantastici libri inesistenti che hai trovato, e io li inserirò, ovviamente citando te e il tuo blog. Aiutami a costruire la Biblioteca Immaginaria condividendo il progetto! Puoi prendere il banner qui sopra o quelli più piccoli che trovi in fondo alla pagina e linkarli qui!

“…perché un libro esista, basta che sia possibile”.
– “La Biblioteca di Babele”, J.L. Borges

Libri

Nessun risultato trovato

Libri che fanno riferimento a sè stessi

Nessun risultato trovato

Libri inesistenti di autori reali

  • Pene d’amore conquistate di William Shakespeare in Il manoscritto perduto di Edmund Crispin (pseudonimo di Robert Bruce Montgomery)

Manoscritti e diari

  • Diario di Mary in Il viaggio della strega bambina di Celia Rees
  • Manoscritto di John H. Watson in Sherlock Holmes contro Dracula di Loren D. Estelman

Luoghi e biblioteche immaginarie

Impossibile caricare il template mio.php

 

Banner

263×90

200×68

152×52